Terminati i lavori per la riqualificazione della pavimentazione in Via Salita alla Rocca che conduce da Porta della Fratta sino alla Prima Torre. Per l’esecuzione dei lavori è stata svolta un’ampia attività di coordinamento della Segreteria Territorio con le Segreteria Turismo ed Interni, unitamente alle associazioni di Categoria per individuare un periodo che fosse fuori dalla stagione estiva ma prima di quella natalizia creando meno disagio possibile per tutte le attività ed i turisti.

La riqualificazione del centro storico è una fase cruciale per conferire valore e rilievo a tutti i luoghi che racchiudono la storia e la cultura di una città. La riqualificazione delle pavimentazioni del centro storico sottolinea e valorizza il contesto storico ed è un tema importante e prezioso non solo per i turisti ma soprattutto per i suoi abitanti.

La valorizzazione del Centro Storico di San Marino Città rientra nel “Piano Operativo di Programmazione delle Opere Pubbliche” della Segreteria di Stato per il Territorio e l’Ambiente e trova compimento attraverso importanti lavori di restauro delle fortificazioni del Monte Titano e la riqualificazione delle pavimentazioni stradali.

Questi interventi fanno parte di una strategia più ampia, e sono solo uno dei tasselli di un programma coordinato su tutto il Centro Storico che prevede un insieme di manutenzioni straordinarie di importanti edifici storici come quello appena concluso sulla Seconda Torre ed i prossimi in partenza su Palazzo Valloni e sul Teatro Titano. A livello turistico il miglioramento architettonico è un importante tassello per rendere ancora più attrattivo e suggestivo il nostro centro storico che rappresenta uno dei motori dell’economia del Paese.

Ing. Giuliana Barulli (Direttore AASLP): “Un intervento che consiste nel rifacimento della pavimentazione di Salita alla Rocca con lastre di pietra di San Marino realizzate su misura dalle maestranze della squadra scalpellini dell’AASLP. La nostra pietra si presta a fornire una visione pulita, resistente ed elegante che in questo specifico caso accompagna verso la porta d’entrata della Prima Torre. L’uso della pietra ha consentito la messa in sicurezza della Via aumentandone l’aderenza sia per i veicoli autorizzati a percorrerla sia a livello pedonale. Inoltre è stata colta l’occasione per impermeabilizzare la strada che subiva infiltrazioni d’acqua che provocavano danni agli edifici sottostanti. I lavori proseguiranno nei primi mesi dell’anno prossimo in Via Passo delle Streghe, dando così continuità di materiale alla Via che collega le due Torri. Sono già in corso verifiche tecniche di fattibilità e confronti in atto con i gestori delle attività commerciali coinvolte per operare in sinergia.”

SAN MARINO,01 dicembre 2023